Isee Corrente

E' possibile presentare l'Isee corrente in uno di questi casi:

  • diminuzione del reddito superiore al 25% rispetto a quello dichiarato nell'Isee 
  • perdita di lavoro
  • perdita di trattamenti assistenziali, previdenziali, indennitari (incluse carte di debito) avvenuta dopo il 1 gennaio 2017.

 

Per elaborare l'Isee Corrente servono questi documenti:
-    l'ISEE elaborata nel 2019
-    le buste paga percepite nei 12 mesi precedenti per lavoratori dipendenti (oppure le ultime due in caso di lavoratore a tempo indeterminato), o certificazione lavoro autonomo ultimi 12 mesi di attività,
-    certificazione attestante la variazione della condizione lavorativa (lettera di licenziamento, cessazione partita IVA ecc.) o la variazione del trattamento (comunicazione con data e tipo di variazione)

Iscriviti alla Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato
sulle novità fiscali e del mondo Caf Cisl
Iscriviti subito