E’ una fake news il Bonus Irpef/Draghi in busta paga ad agosto

In questi giorni stanno circolando notizie che annunciano un Bonus Irpef – chiamato anche Bonus Draghi – che verrebbe erogato una tantum a tutti i lavoratori dipendenti con la busta paga del mese di agosto. Si tratterebbe di una maggiore detrazione dell’Irpef, calcolata in base a reddito, ai giorni lavorati nell’anno e al tipo di contratto con un importo massimo di 1880 euro fino a 690 euro per i redditi inferiori a 55.000 euro e nulla oltre questa soglia. In realtà questi importi corrispondono alle ordinarie detrazioni da lavoro dipendente previste dall’art. 13 del TUIR (Testo Unico delle Imposte sui Redditi) e che vengono riconosciute dal sostituto d’imposta mensilmente in busta paga.


Ricordiamo che l’unica novità in materia di detrazioni era stata introdotta lo scorso anno con il DL. 3/2020 con l’abrogazione a partire dal 01/07/2020 del vecchio “Bonus Irpef” sostituito dal nuovo “trattamento integrativo” per i titolari di redditi da lavoro dipendente di importo non superiore a 28.000 euro annui. In sostanza, il trattamento integrativo ha sostituito il “Bonus Irpef”, aumentando da 80 a 100 euro mensili l’importo riconosciuto ai titolari di detti redditi. La medesima norma ha introdotto, in via temporanea, una “ulteriore detrazione” che deve essere rapportata al periodo di lavoro e il cui importo è decrescente all’aumentare del reddito complessivo, fino ad azzerarsi al raggiungimento di un livello di reddito complessivo pari a 40.000 euro.

© Riproduzione riservata - 19 Agosto 2021

Ti potrebbe interessare

Iscriviti alla Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato
sulle novità fiscali e del mondo Caf Cisl
Iscriviti subito