Bancari: Assegni straordinari del Fondo di solidarietà, in corso approfondimenti tra Inps e Agenzia Entrate su avvisi bonari 2016

Si tratta di comunicazioni che l'Agenzia delle Entrate sta inviando ai percettori degli assegni straordinari del Fondo di solidarietà del credito e credito cooperativo con le quali viene riliquidata la tassazione delle somme percepite nel 2016.

Nei giorni scorsi circa 10.000 contribuenti hanno ricevuto un avviso bonaro inviato dall’Agenzia delle Entrate rispetto agli assegni straordinari del Fondo di solidarietà del credito e credito cooperativo. Le Federazioni di categoria - in stretto contatto con la stessa ABI - hanno avviato unitariamente una iniziativa tesa a chiarire la questione con con INPS e Agenzia delle Entrate, e a tutelare le colleghe e i colleghi coinvolti, ritenendo tali riliquidazioni non corrette.
Le comunicazioni hanno una scadenza di 30 giorni per il versamento degli importi senza l’applicazione di sanzioni, pertanto le Federazioni di categoria hanno diramato una nota con le indicazioni operative in attesa di una soluzione.

Per informazioni e assistenza potete contattare la FIRST della vostra provincia.

Segui gli aggiornamenti sul sito FIRST

Ottime notizie! La proposta del Sindacato, sostenuta da ABI, ha incontrato la condivisione del Governo e delle forze politiche che lo sostengono ed ha portato all’inserimento della norma nel DL Sostegni bis oggi definitivamente approvato dal Parlamento italiano. L’Agenzia delle Entrate dovrà ora provvedere alla cancellazione degli avvisi bonari emessi e al rimborso della prima rata a quanti hanno scelto la via della rateizzazione.

© Riproduzione riservata - 20 Maggio 2021

Ti potrebbe interessare

Iscriviti alla Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato
sulle novità fiscali e del mondo Caf Cisl
Iscriviti subito