Vai al contenuto principale

Contenzioso Fiscale

Le cartelle esattoriali

La cartella esattoriale o cartella di pagamento è il primo strumento utilizzato dai concessionari per  il recupero del credito erariale. Non tutte le cartelle di pagamento riguardano tributi erariali di competenza dell'Agenzia delle Entrate. Molte cartelle contengono inviti a pagare somme che scaturiscono da contravvenzioni stradali, sanzioni amministrative di vario tipo, tasse comunali, contributi per iscrizione ad albi, ecc.

È necessario perciò identificare correttamente l'ente che è effettivamente responsabile dell'addebito indicato nel frontespizio della cartella per capire quale è la violazione contestata.

Le cartelle di pagamento sono notificate ai contribuenti dai concessionari della riscossione tramite i propri addetti o spedite per raccomandata e contengono l'invito a pagare entro sessanta giorni le somme “iscritte a ruolo” a carico del contribuente.

Le cartelle di pagamento contengono, tra l'altro:

  • l'indicazione dell'Ufficio emittente;
  • la descrizione degli addebiti con le relative motivazioni;
  • le istruzioni sulle modalità di pagamento;
  • nonché l'indicazione delle modalità per ricorrere.

espandi sezione Il pagamento

espandi sezione La riscossione coattiva

espandi sezione La contestazione delle cartelle